Gruppo Samed

open week ONDA incontro informativo sul tumore della mammella

Mezzo d'Informazione: La Sicilia
Data di Pubblicazione: 23/04/2019 (All day)
Struttura: IOM

IOM HA ADERITO  ALL’ (H)OPEN WEEK

PREVENZIONE DIAGNOSI E CURA DEL TUMORE MAMMARIO

 

Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere ha organizzato la 4^ edizione dell’(H)Open Week con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili. Nella settimana dall’11 al 18 aprile attraverso gli oltre 190 ospedali premiati con i Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa sono stati offerti gratuitamente visite, consulti, esami strumentali e sono stati organizzati eventi informativi e molte altre attività nell’ambito della salute della donna. L’Istituto Oncologico del Mediterraneo, nell’ambito dell’open week, ha organizzato un incontro aperto alla popolazione sulla prevenzione, diagnosi e cura del tumore della mammella. Chi ha partecipato all’incontro ha prenotato ed effettuerà nelle prossime settimane visita, mammografia ed ecografia gratuitamente presso l’Istituto. L’incontro è stato moderato dal prof. Dario Giuffrida, direttore oncologia medica, e dalla dott.ssa Claudia Caltavuturo, resp. diagnostica per immagini. Dopo i saluti dell’avv. Ettore Denti, amministratore delegato e del dott. Giuseppe Covato, direttore sanitario, sono intervenuti i componenti dell’equipe dello IOM che si occupa di senologia: i dott. Michele Giaimo e Alessio Russo (diagnostica per immagini), i dott. Giacomo Fisichella, Corrado Fichera, Mario Lipera, Salvo Cicala (chirurgia senologica), il prof. Dario Giuffrida e la dott.ssa Angela Prestifilippo (oncologia), il dott. Alfio Di Grazia (radioterapia) e la dott.ssa Maria Carmela Scriminaci (psico – oncologia). Dall’incontro è emersa l’importanza dell’informazione per conoscere, prevenire e curare al meglio. Fondamentale l’approccio multidisciplinare e il lavoro di equipe.  Presso IOM l’equipe di diagnostica per immagini effettua tutti gli esami diagnostici, successivamente le donne con un rilievo clinico/strumentale di sospetta lesione tumorale, vengono prese in carico in tempo reale dalla struttura mediante pianificazione di ulteriori indagini diagnostiche ed, eventualmente, interventistiche. Se venisse confermata la diagnosi di patologia, il caso verrebbe sottoposto ad un meeting multidisciplinare e la paziente indirizzata all’iter terapeutico più appropriato nel più breve tempo possibile. Recentemente IOM ha acquistato un nuovo mammografo di ultima generazione che permette di eseguire mammografie 3D con tomosintesi. Il nuovo macchinario, rispetto a quelli precedenti, permette di ottenere immagini più nitide e dettagliate, riduce gli ulteriori accertamenti fino al 40%, individua fino al 65% in più di tumori invasivi della mammella, è più veloce e quindi  riduce la dose del 45% ed è più confortevole per le donne.

 

© 2012 Gruppo Samed, Developed by Pyxis Open Solutions s.r.l. - Graphics by kekoarena